Comune di Bolzano Vicentino

ALIQUOTE IMU

Per determinare l’imposta dovuta va applicata alla base imponibile l’aliquota stabilita dal Comune (si veda prospetto sotto riportato).
Nel caso dell’abitazione principale cat. A1-A8-A9 e gli alloggi IACP occorrerà considerare oltre l’aliquota anche le detrazioni (vedasi paragrafo “L’aliquota e la detrazione per l’abitazione principale”).
 
Esempio:
Fabbricato di cat. A8 con rendita catastale di Euro 500.
Base imponibile = 500 * 1,05 (rivalutazione del 5%) * 160 (nuovo moltiplicatore previsto dal D.L. 201/2011) = 84.000,00.
Imposta dovuta = Euro 84.000,00 (base imponibile) * 0,76% (ipotesi di aliquota) = Euro 638,40.
L’importo così ottenuto andrà proporzionato alla quota ed ai mesi di possesso (vedere paragrafo “I mesi e le quote di possesso”).
Il Comune di Bolzano Vicentino, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 23.03.2016, ha approvato le aliquote IMU per l’anno 2016, confermando quelle già in vigore nel 2015 e precisamente:
 
TABELLA ALIQUOTE IMU – 2016
 
IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU)
TIPOLOGIA DI IMMOBILI ALIQUOTE  % DETRAZIONE
ABITAZIONE PRINCIPALE E PERTINENZE C2-C6-C7 ESENTE  
ABITAZIONE PRINCIPALE DI PREGIO A/1-8-9 - ALLOGGI ASSEGNATI IACP 0,40% € 200,00
A10 – B – C1/C3/C4/C5 - D (escluso D10) -  TERRENI – TERRENI AGRICOLI 0,76%  
TERRENI AGRICOLI posseduti e condotti da operatori iscritti  previdenza agricola ESENTI  
A (escluso A10) -  C2/C6/C7 -  AREE EDIFICABILI  0,96%  
COMODATO GRATUITO REGISTRATO con riduzione della base imponibile del 50% 0,96%  
C2/C6 STRUMENTALE – D10 ESENTE  

Per l’abitazione principale Cat. A1-A8-A9  e le relative pertinenze è prevista:
La DETRAZIONE di imposta va applicata fino a concorrenza del suo ammontare, rapportata al periodo dell'anno durante il quale si protrae la destinazione dell’immobile ad abitazione principale.
Ad esempio, se l’immobile posseduto dal contribuente per l’intero 2016 fosse destinato ad abitazione principale per soli 6 mesi, la detrazione deve essere applicata al 50% del suo ammontare.
Oltre che rapportata ai mesi di destinazione, la detrazione deve essere suddivisa, nel caso in cui vi siano più soggetti passivi che dimorano nell'immobile, in parti uguali tra loro, prescindendo dalle quote di proprietà o di diritto reale di godimento.
 
Esempi:
Se il contribuente ha posseduto nel 2016 un immobile per soli 6 mesi l’importo dovuto andrà calcolato in ragione di 6/12, ovvero al 50%.
 
Se il contribuente ha posseduto un immobile al 50% con un altro contribuente (anche questo quindi titolare al 50%) e tale possesso si è protratto per soli sei mesi nel corso dell’anno l’importo dovuto andrà calcolato in ragione di 6/12, ovvero al 50%.